Conosci il nostro team di ricercatori esperti e sviluppatori di programmi

Direttrice del programma e facilitatrice – Sue McLaren

Il mio ruolo

Sono stata coinvolta per la prima volta nel programma Animal Fun a metà del 2009, e come coordinatrice della ricerca per lo studio controllato randomizzato sull’efficacia del programma finanziato da Healthway. Ho gestito il team di ricerca e ho testato personalmente oltre 500 bambini in una serie di misure per valutare le loro capacità motorie, le loro abilità sociali e la percezione di sé. Sono anche co-autore dei nostri tre articoli pubblicati sul programma e sui risultati delle nostre ricerche. Nel 2016 la Curtin University mi ha concesso la licenza per il programma Animal Fun. Sarò lieta di condividere il nostro programma con voi e di spiegarvi come Animal Fun può aiutarvi a risolvere alcuni dei problemi che potreste dover affrontare in classe. Possiamo rendere la giornata più divertente e piacevole per voi e per i bambini sotto la vostra tutela, affrontando al tempo stesso il programma di studi e le linee guida di qualità.

Dove ha avuto inizio tutto questo?

Nel 1989 a mio figlio più piccolo fu diagnosticato un ritardo del linguaggio da un’infermiera locale che si occupava di salute infantile. Aveva 18 mesi, ma era in grado di dire solo poche parole comprensibili. Abbiamo iniziato la logopedia all’interno del sistema sanitario pubblico e abbiamo ricevuto una terapia basata sul gioco di gruppo su base ad hoc. Nel 1990, a causa del lavoro di mio marito, ci siamo trasferiti a New York e questa si è rivelata non solo un’avventura emozionante – ma un’esperienza che ha cambiato la nostra vita. A New York, mio figlio aveva i requisiti per frequentare un programma Head Start Pre-K. È stato valutato in modo approfondito da un team multidisciplinare – logopedista, terapista occupazionale, psicologo, audiologo, oculista, pediatra e insegnante di educazione speciale. La diagnosi che ne è risultata è stata che soffrisse di un disturbo fonologico del linguaggio e disprassia dello sviluppo (difficoltà nella pianificazione motoria e nella manipolazione motoria fine di strumenti come le forbici). era mancino e completamente ambidestro.  È stato elaborato un piano educativo personalizzato e ha iniziato le lezioni in un piccolo gruppo di 10 bambini con un insegnante e due assistenti. Ha beneficiato di una terapia logopedica individuale due volte alla settimana e di una terapia occupazionale una volta alla settimana. I suoi progressi in questo contesto sono stati a dir poco stupefacenti. Per me, il programma ha anche cambiato la vita. I genitori sono stati incoraggiati a partecipare a una sessione di gruppo settimanale facilitata dall’assistente sociale della scuola. Abbiamo potuto discutere delle preoccupazioni che avevamo sui nostri figli, incontrare altri genitori i cui figli avevano esigenze particolari e ascoltare i relatori ospiti che hanno condiviso con noi le loro conoscenze. Sono stata una madre abbastanza sicura di sé, essendo cresciuta in una famiglia di 8 figli ed essendo sempre stata circondata da neonati e bambini. Ma questi gruppi mi hanno fatto capire quanto poco sapessi dello sviluppo dei bambini e dell’impatto positivo che un intervento precoce poteva avere sulla vita di un bambino. Ho visto il mio bambino progredire da un bambino che si era isolato e consapevole che gli altri non riuscivano a capirlo, a un bambino sicuro di sé, felice, che non vedeva l’ora di andare a scuola e che partecipava appieno a tutto ciò che gli veniva offerto. Quando siamo tornati in Australia nel 1992, i suoi insegnanti non erano a conoscenza del fatto che avesse mai avuto problemi di pronuncia. Ha ottenuto grandi risultati scolastici, ha partecipato ad una serie di sport e ha avuto un bellissimo gruppo di amici.

Ripagare verso altri

Quando sono tornata a Perth e ho saputo che c’erano lunghe liste d’attesa per l’accesso dei bambini al sistema sanitario pubblico per la logopedia e la terapia occupazionale, ho capito che dovevo fare qualcosa per aiutare le altre madri e i bambini, condividendo ciò che avevo imparato a New York. Così sono tornata all’Università per studiare Scienze Sociali (Bambini & Studi sulla famiglia) e ho avviato il Gruppo di gioco “Chiacchierone”, per bambini con difficoltà di parola e di linguaggio. È stato a “Chiacchierone”, che ho conosciuto tanti bambini meravigliosi e le loro famiglie – ma un bambino particolare ha avuto un grande impatto sulla mia vita. Thomas era felice, affettuoso e divertente e oggi sarebbe stato diagnosticato come appartenente allo spettro autistico. Ho formato un rapporto stretto con lui e con la sua famiglia e alla fine sono stata assunta dalla famiglia come sua assistente per i bisogni speciali durante l’asilo nido, la scuola materna e il primo anno. Lavorare con Thomas all’interno della scuola e aiutare lui e gli altri bambini a superare le sue prove è stato gratificante e indimenticabile. Thomas mi ha insegnato la pazienza!

Nuovi direzioni

Dopo “Chiacchierone” e aver lavorato individualmente con Thomas, mi sono concentrata sul completamento della mia laurea. Dopo questo ho assunto un ruolo all’interno dell’Università Edith Cowan come coordinatrice del programma internazionale. Ciò ha comportato il sostegno agli studenti di Singapore che stavano completando la loro laurea in prima infanzia e il ruolo di coordinatore del collocamento professionale. Così coloro che hanno scelto di venire a Perth per i loro tirocini pratici hanno potuto essere coinvolti in prima persona in un curriculum basato sul gioco. Dopo 5 anni all’ECU ho cambiato di nuovo direzione e ho assunto una posizione all’ASeTTS – un’agenzia che offre sostegno ai rifugiati che hanno subito torture e traumi.

L’opportunità perfetta

La maggior parte della mia vita lavorativa dai tempi di New York è stata quella di mettere in pratica la teoria. Condividere dunque le conoscenze e le migliori pratiche per fare una vera differenza nella vita dei bambini e dei loro genitori. Ero molto interessata a saperne di più sull’intervento tempestivo. Così, quando nel 2009 ho ricevuto una telefonata dalla professoressa Jan Piek che mi invitava a partecipare al progetto Animal Fun Project, ho avuto la sensazione di aver chiuso il cerchio. Si trattava di un programma che cercava di migliorare le abilità motorie e sociali dei bambini in età prescolare. Questo per garantire che fossero pronti per la scuola e che avessero la migliore opportunità di partecipare alla scuola convenzionale e di massimizzare il loro potenziale. Ho colto l’occasione al volo. Al termine della ricerca, sono stato entusiasta di scoprire che il nostro programma ha dato grandi risultati. Siamo stati in grado di dimostrare che il programma Animal Fun ha migliorato le capacità motorie e le abilità sociali dei bambini. Ed è stato anche dimostrato che il programma ha un impatto significativo sulla disattenzione e sui comportamenti iperattivi. Non restava che tradurre in pratica questi risultati della ricerca!

Traduzione della conoscenza

Dal Progetto di Ricerca sapevo che gli insegnanti e i bambini amavano molto il programma Animal Fun. E i nostri risultati hanno fornito la prova della sua efficacia. Ora bastava solo che si spargesse la voce. Il team di ricerca ha sostenuto il mio desiderio di sviluppare quello che era un piccolo manuale fotocopiato in un insieme di risorse utili. E anche la Mental Health Commission of Western Australia ha visto il merito di sviluppare il progetto in un programma da utilizzare nell’Educazione della prima infanzia – Asili, scuole materne, centri di assistenza all’infanzia e come strumento utile per chi, nelle professioni sanitarie connesse, lavora con i bambini. Così ci hanno fornito una piccola sovvenzione per aiutarci a sviluppare le risorse di cui disponiamo oggi. Dal 2012 sono stata impegnata a diffondere la parola su Animal Fun – presentando a conferenze nazionali e internazionali, conducendo workshop e seminari. Siamo ora presenti in oltre 2000 scuole/centri in tutta l’Australia e a livello internazionale. Se volete saperne di più sul nostro programma e su come può essere di beneficio per i bambini e gli insegnanti, contattateci per organizzare una consulenza gratuita di 30 minuti di persona o per telefono.

Il team di sviluppo e ricerca del programma – Università di Curtin

Professoressa emerita Jan Piek  (ora pensionato) è della Facoltà di Psicologia e patologia del linguaggio dell’Università di Curtin. Negli ultimi 20 anni, Jan e il suo team hanno svolto ricerche approfondite nel campo dello sviluppo motorio e della disabilità. Si sono specializzati nello sviluppo motorio infantile e nell’impatto della nascita prematura sulla capacità motoria e la disprassia nei bambini e nei giovani adulti. Jan è stato il ricercatore principale del progetto “Animal Fun Research” e l’iniziatore del programma.

Professoressa associata Clare Roberts (ora pensionata) è stata iscritta alla Scuola di psicologia e patologia del linguaggio dell’Università di Curtin. I suoi interessi includono la psicologia clinica infantile, la promozione della salute mentale e la prevenzione dell’ansia e della depressione.

La Professoressa associata Rosanna Rooney è co-direttrice del programma Aussie Optimism e docente senior presso la Scuola di Psicologia e Patologia del linguaggio della Curtin University. I suoi interessi di ricerca includono la depressione, la depressione postnatale in tutte le culture, la salute mentale in tutte le culture e la prevenzione dell’ansia e della depressione nei bambini.

Il professor Leon Straker è della Scuola di Fisioterapia e Scienze dell’Esercizio dell’Università di Curtin. La sua passata esperienza clinica include il lavoro come fisioterapista pediatrico in un ospedale terziario e il lavoro di promozione della salute con i bambini in età scolare. Gli interessi di ricerca di Leon includono l’impatto della tecnologia sulla salute, con particolare attenzione alla prevenzione, alla sedentarietà e all’uso del computer e dei giochi elettronici da parte dei bambini. Leon è attualmente titolare di una borsa di studio di ricerca senior del National Health and Medical Research Council.

La dottoressa Lynn Jensen è una fisioterapista con più di 25 anni di esperienza di lavoro con bambini con sviluppo tipico e con bambini con una serie di disabilità. Lynn insegna anche alla Scuola di Fisioterapia e Scienze dell’Esercizio dell’Università di Curtin.

La professoressa Tanya Packer, in precedenza della Scuola di Terapia & Occupazionale Lavoro Sociale dell’Università di Curtin, è ora direttrice della Scuola di Terapia Occupazionale dell’Università di Dalhousie in Nuova Scozia, in Canada. Gli interessi di ricerca di Tanya includono la disabilità, la riabilitazione e l’autogestione.

Dr. Alma Dender, in precedenza docente senior presso la Scuola di Terapia Occupazionale e Lavoro Sociale dell’Università di Curtin. I suoi interessi di ricerca includono la valutazione del gioco e l’intervento nella teoria e nella pratica professionale. Oltre alla valutazione del gioco culturalmente appropriato, alla salute degli indigeni e alle prestazioni professionali, alle esperienze di lavoro sul campo a livello internazionale, al gioco e ai legami con le neuroscienze.

Il dottor Robert Kane è un docente senior della Scuola di Psicologia Patologia del linguaggio presso la Curtin University. L’area di competenza di Bob è la progettazione di ricerca e l’analisi dei dati nella ricerca comportamentale applicata.

Hear what Animal Fun users say about the Program!
Working on Animal Fun with Sue has been one of the most interesting activities in my whole life. This tool is feasible, inclusive and easy to use in all the countries. I have experiences in Italy and in the Iraqi Kurdistan. Thank you Sue and thanks Animal Fun🦒 🐘 🐬 🐶 🐱
Francesca PolicastoPhysical TherapistFisicamente S.R.L.Trieste, Friuli-Venezia Giulia, Italy
Say Hello